Guida completa alle assicurazioni viaggi

Guida completa alle assicurazioni viaggi

Organizzare un viaggio, un viaggio di quelli lunghi, che devono essere in qualche modo programmati perché non si tratta di un weekend di passione ma quasi di un trasloco temporaneo, non è sempre facile.

Parliamo di quei viaggi che una persona sogna per anni e che vengono sempre rimandati in attesa di un momento migliore, di un periodo più favorevole per il cambio, di un’offerta irrinunciabile o di un buco durante l’anno in cui tutti i familiari possono concedersi di lasciare gli impegni per staccare la corrente e sparire dalla propria città e dal proprio paese.

Dopo mesi di ripensamenti però avete deciso.

Sarà un viaggio che comincerà dagli Stati Uniti e passerà per il Canada per poi concludersi di nuovo negli States, da dove ripartirete. Su una cosa eravate tutti d’accordo: il viaggio doveva essere di almeno tre settimane.

Non vale la pena partire e fare la fatica di organizzare tutto per un periodo di tempo minore.

Avendo pianificato da molto tempo un viaggio del genere siete anche riusciti a trovare un volo ad un prezzo abbordabile.

Considerando che questo sarà il tipico viaggio con tutta la famiglia al seguito dovrete stare molto attenti a ricercare le soluzioni migliori per risparmiare.

Grazie a internet anche gli hotel sono stati trovati in modo relativamente facile.

Vi siete affidati quindi al vostro tempo e alla vostra fiducia nei commenti degli utenti dei siti specifici dedicati alle recensioni degli alberghi per cercare di trovare un giusto compromesso tra qualità e prezzo.

Quindi ormai avrete preso impegni, prenotato e pagato anticipi, non potete più ripensarci.

I mesi che vi separano dall’agognato viaggio saranno dedicati ai documenti da fare per avere tutto in regola, vaccini eventuali e a tutte le altre prevenzioni del caso.

Per quanto riguarda i documenti, c’è tutto il tempo per fare il passaporto, per il rilascio di questo documento infatti bastano 15 giorni di attesa.

Quello che dovrete ricordarvi di fare è la richiesta del visto o, in alternativa, della certificazione elettronica denominata ESTA.

Ottenere questa autorizzazione, assolutamente obbligatoria per entrare negli Stati Uniti, basta recarsi sul sito apposito e aspettare il responso da parte del Dipartimento di sicurezza nazionale americano. n una condizione normale, per le persone che arrivano dal nostro Paese, non c’è bisogno di alcun vaccino addizionale a quelli che obbligatoriamente avete già fatto.

In casi si emergenza nazionale e particolari momenti di diffusione di un virus questa norma potrebbe cambiare.

Controllate sempre le notizie aggiornare su internet in modo da non ritrovarvi con una impellenza al momento di partire.

Ora tocca all’assicurazione viaggio, che è sempre meglio fare per una vacanza che dura più di qualche giorno.

Negli Stati Uniti poi dovrete anche pensare ad assicurarvi per tutelarvi da qualsiasi cosa vi succeda in campo medico.

I pacchetti per le assicurazioni sanitarie sono molto diverse tra di loro.

Di solito le formule base sono presenti in tutte le assicurazioni viaggi, ma non tutte prevedono ogni evento che vi potrebbe capitare.

Quindi si tratta di un argomento da non sottovalutare per non avere sorprese ed evitare di spendere un patrimonio nel caso vi ritroviate in una situazione imprevista.

Le assicurazioni viaggio di base riguardano tutte le tutele possibili per fare in modo che il vostro viaggio sia tranquillo ovviamente si parte dal bagaglio.

Di solito è previsto un rimborso in caso di furto, smarrimento e danneggiamento delle valigie che porterete con voi.

C’è la possibilità anche alcune polizze prevedano un rimborso anche in caso di ritardo della spedizione dei bagagli da parte della compagnia aerea.

Per tutto quello che riguarda il viaggio in sé, c’è la scelta di assicurarsi contro l’impossibilità di partire sia a causa del ritardo di uno dei mezzi che vi portano all’aeroporto sia nel caso il volo sia cancellato o rimandato ovviamente con una buona assicurazione sarete rimborsati del prezzo dei mezzi di trasporto (aereo, treno o la crociera) e dell’albergo (anche se acquistati all’interno di un pacchetto turistico) anche nel caso vogliate annullare, per qualsiasi motivo, la vacanza.

Sono previste anche opzioni per l’assistenza stradale nel percorso che farete per raggiungere o per lasciare l’aeroporto e nella remota ipotesi che l’aereo venga dirottato.

I pacchetti prevedono anche formule di responsabilità civile, in modo che, se doveste causare danni a cose o a persone durante il vostro soggiorno sia la compagnia che vi ha proposto la polizza di assicurazione a risarcire il dovuto.

Alcune soluzioni forniscono anche l’assistenza legale per tutta la durata del viaggio in modo che possiate avere sempre un punto di riferimento,all’estero per controversie eventuali, sia di natura giuridica che commerciale.

L’assicurazione coprirà tutte le spese e gli oneri delle cause.

Per quanto riguarda tutto ciò che rientra nell’assistenza sanitaria ogni assicurazione viaggi ha le proprie opzioni.

Di base c’è ovviamente il rimborso delle spese mediche sopra una franchigia e al di sotto dei massimali specificati dal contratto.

Questo valore può essere anche aumentato, a seconda della volontà di chi sottoscrive la polizza e a seconda della disponibilità economica di questo.

Inoltre è possibile avere a disposizione l’assistenza di medici 24 ore su 24 per tutta la famiglia o l’indicazione di uno specialista da cui andare per farsi visitare.

Alcune polizze prevedono l’indennizzo per un rientro forzato nel proprio paese di origine nel caso in cui sia necessario tornare a casa.

L’assicurazione metterà a disposizione tutti i mezzi per fare in modo che il viaggio sia il più veloce possibile.

Questo tipo di emergenza può essere applicato anche nel caso in cui si abbia un parente stretto a casa che abbia bisogno di assistenza e l’intestatario della polizza abbia bisogno di fare ritorno al più presto interrompendo la vacanza.

Nel caso in cui l’infortunio o la malattia non permetta lo spostamento della persona, è possibile anche opzionare un prolungamento del soggiorno a spese della compagnia.

Alcune compagnie, nel caso di rientro anticipato risarciranno anche le spese pagate in anticipo per il resto della vacanza.

Tra le possibilità:

  • Viaggi
  • Estero
  • America
  • Bagaglio
  • Malattie
  • Rimborso spese mediche
  • Annullamento recesso
  • Viaggi Online
  • Polizza viaggi

È sempre meglio essere previdenti, anche l’eventuale assicurazione contro la morte di un assicurato, con conseguente sovvenzione per qualsiasi aspetto riguardi il trasporto della salma nel proprio paese.