Alla scoperta della Slovenia

0 Flares 0 Flares ×

La Slovenia è una delle destinazioni più ambite in questo ultimo periodo soprattutto dagli italiani. Si raggiunge facilmente ed è ben collegata sia mediante i voli internazionali ma anche con bus che a cadenza periodica partono dalle maggiori città italiane per raggiungere soprattutto la capitale. Offre numerose sorprese tutte da scoprire, scenari meravigliosi e villaggi tipicamente contadini. È la meta ideale per chi ama trascorrere le proprie vacanze a diretto contatto con la natura ma anche per chi è sempre alla ricerca di capolavori artistici da ammirare.

Lubiana

Alla scoperta della Slovenia

Lubiana è la capitale della Slovenia e nonostante sia la città più grande, continua ad essere a misura d’uomo. Per visitarla in lungo e in argo basta noleggiare una bicicletta per pochi euro e pedalare per le sue strade ben organizzate e talvolta con corsie dedicate ai ciclisti. Non perdete l’occasione di entrare in uno dei tanti café situati lungo le sponde del fiume Ljubljanica per gustare prodotti della pasticceria locale e gustose cioccolate calde. Il centro storico si trova al di sotto di una collina dominata da un maestoso castello che può essere raggiunto con una comoda teleferica oppure con un interessante percorso panoramico percorso regolarmente dai mezzi pubblici. Dalla vetta della collina si ha un’imperdibile vista su tutta la città che vi lascerà stupefatti. Il centro della città è ricco di case edificate in stile medievale intervallate da edifici neoclassici e barocchi. Talvolta basta svoltare l’angolo per trovarsi dinnanzi a palazzi liberty con le loro vetrate coloratissime.

Bled

Bled è uno dei villaggi più pittoreschi di tutta la Slovenia. È ubicato sulle sponde dell’omonimo lago ed è una località molto frequentata dai turisti. In mezzo al lago sorge un’isoletta sopra la quale fu edificata nel XV secolo la chiesa dedicata all’Assunta. Invece su un ciglio di una rocca si trova un castello che domina tutto lo scenario e, salendo sulla sua sommità, si riesce ad ammirare un panorama incredibile. Per chi lo desidera c’è la possibilità di guardare il lago da vicino attraversandolo in canoa oppure di incamminarsi sui vari sentieri che lo costeggiano sia a piedi che in bicicletta.

Castello di Predjama

Il Castello di Predjama vanta una storia secolare: ha infatti oltre 700 anni ed è stato costruito su una parete a strapiombo alta ben 123 metri. Si trova dinnanzi a una gigantesca caverna ed è famoso per la leggenda del cavaliere Erazam Lueger che ha una storia del tutto simile a quella del più noto Robin Hood. Il castello di Predjama si raggiunge agevolmente dalla cittadina di Postumia e dista da quest’ultima solo 9 chilometri.

Kobarid

Forse il nome della città Kobarid vi sembrerà sconosciuto ma la sua traduzione italiana vi sarà senz’altro familiare: Caporetto. Si trova a pochissima distanza dal confine italiano e il territorio ancora è caratterizzato da un gran numero di trincee e roccaforti costruite dal Regio esercito e dal’esercito astro-ungarico durante la prima Guerra Mondiale. Fu proprio qui a Kobarid che si combattè la feroce guerra di trincea che si concluse poi con una scia di sangue infinita e la disfatta per l’esercito italiano. Oltre al museo dedicato alla guerra, Kobarid offre ai suoi visitatori percorsi interessanti da percorrere in bici e paesaggi da scoprire con lunghe sessioni di trekking. Per chi preferisce il rafting si può sempre dirigere verso l’alto Isonzo che verso il Natisone per seguire percorsi con differenti livelli di difficoltà.

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×