Vacanze accessibili Riccione

Vacanze accessibili: Riccione e la Riviera Romagnola offrono molte possibilità

L’estate sta arrivando e sta arrivando anche la voglia di mare, ma come scegliere vacanze senza barriere, accessibili davvero a tutti?

Per prima cosa dovete valutare attentamente le vostre esigenze. Una volta che le avrete individuate potete sfogliare le offerte delle varie strutture e delle varie località e confrontarle con i vostri bisogni.

Quando si parla di mare è fondamentale che gli stabilimenti balneari privati e pubblici siano facili e comodi da raggiungere anche per chi ha difficoltà motorie o percettive. Nel 2007, per esempio, a Riccione è stata creata la prima spiaggia in Europa interamente accessibile ed ecosostenibile. È il Bagno Giulia n° 85 ed è stato solo il primo del progetto “Spiaggia LiberAtutti” che punta a modernizzare tutte le strutture della provincia di Rimini per renderle più sostenibili a livello ambientale e sociale.

Negli stabilimenti aderenti all’iniziativa troverete quindi cabine spogliatoio e servizi igienici sufficientemente grandi per entrare e muoversi con la sedia a rotelle. Sono inoltre dotati di seduta, maniglioni e doccia calda flessibile. Sono poi presenti lettini modificati appositamente e una canoa equipaggiata con sistema antiribaltamento o una poltrona JOB. Le pavimentazioni sono state ripensate per renderle facilmente usufruibili ai non vedenti e alla reception troverete una mappa in braille che spiega i servizi presenti.

Le barriere architettoniche all’ingresso dal lungomare sono state eliminate e le passerelle mobili, realizzate con materiale di riciclo, sono state allargate e allungate fino alla riva.

Al momento la provincia di Rimini può contare su 12 stazioni balneari accessibili a tutti.

Risolta la questione “spiaggia”, è necessario trovare un hotel nelle vicinanze, in modo da evitare al minimo gli spostamenti e quindi le difficoltà. Lungo le strade italiane purtroppo ci sono ancora vari problemi per marciapiedi troppo stretti o alti.

Ricordate quindi di controllare se le strutture alberghiere hanno l’ingresso a piano terra o sono dotati di apposita rampa di accesso per evitare i gradini. Spesso le stanze per i diversamente abili sono posizionate a piano terra ma chiedete conferma prima di prenotare. Se la camera si trova ai piani superiori deve esserci un montascale o un ascensore sufficientemente largo per fare entrare la carrozzina di chi ha difficoltà motorie. Inoltre le stanze devono avere dotate di bagni attrezzati e delle dimensioni idonee per fare entrare e lasciar muovere una sedia a rotelle.

Ultimo punto importante per una vacanza al mare in tutta tranquillità e sicurezza è il fatto che l’hotel scelto abbia un parcheggio. In questo modo eviterete troppi giri alla ricerca di un posto libero per posizionare la vostra auto. Soprattutto in estate, in località frequentate come Riccione, può essere un’impresa lunga e difficile. Nelle città si trovano varie postazioni riservate ai guidatori con handicap segnalate dalle apposite strisce gialle ma magari non si trovano in un punto comodo per poi tornare nella vostra stanza.

Sono moltissimi gli hotel a Riccione dotati di parcheggio e posti riservati ai propri clienti. Alcune strutture hanno posti auto riservati solo all’esterno, altri hanno parcheggi interni e in altri ancora li troverete entrambi. Rivolgetevi alla struttura per avere maggiori informazioni e sapere qual è più pratico e adatto alle vostre esigenze.