Tour Archeologico nella Campagna d Roma: Tivoli

0 Flares 0 Flares ×

Il Lazio è una delle terre più ricche di siti archeologici. La sola città di Roma è un sito a cielo aperto. Ovunque si vada, spuntano fuori testimonianze del glorioso passato: il Colosseo, i Fori Imperiali, il Circo Massimo, le Terme di Caracalla, le Catacombe di San Sebastiano e via dicendo.

Per chi è appassionato di archeologia e ha già girato Roma in lungo ed in largo però, il Lazio riserva ancora tante cose da vedere. Oggi ci soffermeremo su un sito archeologico della sua provincia: Tivoli.

Tour Archeologico nella Campagna d Roma: Tivoli

Cosa vedere a Tivoli, vi starete chiedendo. Beh, a Tivoli c’è solo l’imbarazzo della scelta. Ma siccome stiamo parlando di archeologia e di antichi romani, il consiglio è quello di andare a vedere i resti di Villa Adriana.

Villa Adriana è una sterminata area archeologica di ben 40 ettari di estensione, fatta costruire dall’Imperatore Adriano (appunto). La Villa è stata voluta per permettere all’Imperatore di “staccare la spina”, come si direbbe oggi, lontano dagli intrighi politici e dallo stress della capitale, in un ambiente verde e salutare.

Il sito infatti si trova proprio vicino alle sorgenti di acque termali, altra ricchezza per cui Tivoli è famosa. Si contano almeno 4 acquedotti che portavano l’acqua all’interno della struttura, i quali alimentavano le terme interne ed i giardini circostanti.

La bellezza del sito di Villa Adriana a Tivoli, sta anche nel vedere le opere di ingegneria adottate per riscaldare la villa. L’Imperatore, che seguì personalmente il progetto, fece riscaldare gli ambienti attraverso una serie di condotti sotterranei che portavano acqua calda (quella termale) e vapori: un vero e proprio impianto “geotermico” costruito quasi 2000 anni fa! Non male vero?

Tutto il sito di Villa Adriana è abbellito da grandi aree verdi, intervallate da portici, statue, decorazioni, marmi, stucchi, padiglioni e templi. In particolare spiccano il Tempio Marittimo, il Teatro Greco, la Sala dei Filosofi, l’Accademia e la Piazza d’Oro.

Villa Adriana fa parte dei patrimoni mondiali dell’Unesco, insieme ad un’altra perla di Tivoli che è Villa d’Este.

Ogni anno il sito attira milioni di turisti da tutto il mondo i quali la considerano una naturale estensione del viaggio durante i loro soggiorni a Roma.

Villa Adriana è aperta tutti i giorni. Si può visitare liberamente oppure prenotare una visita guidata. I costi per accedervi, nonostante la bellezza e l’unicità del posto (è infatti la villa romana più grande mai rinvenuta), sono davvero popolari. Parliamo di 8 euro per il biglietto intero e 4 euro per il biglietto ridotto.

Il biglietto ridotto spetta ai giovani tra i 18 e i 25 anni, residenti nei paesi dell’unione europea. Ingressi gratuiti sono previsti per insegnanti, guide turistiche e giornalisti.

Se non si vuole pagare il biglietto d’ingresso, ci si può recare a Villa Adriana a Tivoli, la prima domenica di ogni mese. Grazie ad una recente legge infatti, tutti i siti di interesse storico e culturale d’Italia hanno l’obbligo di concedere l’ingresso gratuito in tale giorno.

La visite guidate hanno un costo di 5 euro a persona per i singoli. Se ci si presenta in gruppo, fino a 30 persone, la visita costa 130 euro.

Per info e prenotazioni si può chiamare il numero 0774 382733.

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×