Una settimana a Napoli: consigli ed itinerari

1 Flares 1 Flares ×

Napoli è una città capace di sorprendere fin dal primo impatto. Chi si aspetta solo disorganizzazione e degrado dovrà ricredersi appena sbarcato in aeroporto. Da qui, infatti, parte un eccellente servizio di Alibus che, con un costo irrisorio, conduce i passeggeri esclusivamente alla stazione o al porto.

Chi, invece, raggiunge la città in treno, non perda l’occasione di iniziare la conoscenza di Napoli partendo dalle stazioni del Metrò, riconosciute come le più belle al mondo e come vere opere d’arte.

Una settimana a Napoli: consigli ed itinerari

Dalla fermata della Stazione Centrale, sorprendente e avveniristica, potreste raggiungere il cuore della città e scendere a Toledo. Per uscire all’aperto imboccate la scala mobile centrale e alzate gli occhi: avrete l’impressione di riemergere dal fondo del mare.

Se avete la fortuna di poter trascorrere almeno una settimana nel capoluogo campano vi attendono giornate dense di emozioni. Una prima passeggiata fra la splendida zona dei Tribunali, di San Gregorio Armeno con l’artigianato presepiale e di Portalba con le librerie antiquarie vi permetterà di scoprire il centro storico.

Non perdetevi però neppure la Napoli più verace che, alle spalle di via Toledo, si snoda attraverso i vicoli dei Quartieri Spagnoli. Sempre in zona, l’animatissimo mercato della Pigna Secca vi darà modo di fare qualche acquisto a buon prezzo.

Gli appassionati della natura potranno dedicare una mezza giornata al rigoglioso Orto Botanico o allo splendido Parco Virgiliano che, da Posillipo, si affaccia sul Golfo. In zona è da vedere anche la Riserva della Gaiola che consente di visitare in barca il parco marino ma, anche, di ammirare sorprendenti reperti archeologi. A questo proposito, gli amanti dell’arte potranno dedicare diverse ore a esplorare il Museo Archeologico che, in Italia, è il più ricco di opere.

Napoli è città di Castelli e, tutti, meritano di essere visti, a partire dal Maschio Angioino, simbolo della città. La visita a Castel dell’Ovo, da abbinare a una passeggiata sul lungo mare, vi lascerà incantati di fronte alla vista di una fortezza in tufo che sorge dall’acqua mentre, nella parte più alta della città, il giro delle mura di Castel Sant Elmo, c vi regalerà una delle più spettacolari viste sul Golfo di Napoli e sulle sue isole.

Vale la pena anche dedicarsi a un percorso gastronomico fra le principali prelibatezze partenopee, dolci e salate. Pizza fritta e sfogliatella sono ideali per uno spuntino ma, prenotando il vostro soggiorno ad un bb al centro storico potrete avere anche eccellenti suggerimenti per sperimentare ristoranti eccellenti e a buon mercato e, naturalmente, anche per avere altri consigli per interessanti itinerari.

1 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 1 LinkedIn 0 1 Flares ×