Minorca, la perla delle Baleari

Minorca, perla della Baleari, è la seconda in grandezza dell’arcipelago: meravigliose spiagge, sapori unici e artigianato tradizionale l’hanno resa una delle destinazioni turistiche più gettonate in tutta Europa.

Caratterizzata da estati calde e solari ed inverni miti, Minorca è famosa non a torto: l’UNESCO l’ha dichiarata Riserva della Biosfera dal 1993. Dal sito dell’UNESCO si legge che, in queste riserve, i governi si impegnano a promuovere uno sviluppo sostenibile con l’ambiente, volto a conservare le straordinarie bellezze naturali che hanno reso queste aree uniche al mondo.

In circa 700 chilometri quadrati di isola, si possono incontrare quasi tutti gli habitat naturali esistenti nel Mediterraneo, caratteristica che ha reso Minorca celebre per la sua varietà di paesaggi. Una combinazione di spiagge incontaminate con il rigoglioso entroterra, con i sui canyon, grotte, boschi e lussureggianti pascoli, puntellati di fiori in primavera: un paesaggio che sembra essere rimasto quasi immutato per molti anni.

Oggi, con i suoi 5 parchi naturali, tra i quali il celebre parco naturale di S’Albufera des Grau sulla punta nord – est dell’isola, Minorca vanta una gran quantità di attrazioni che faranno la felicità degli amanti della natura.

Minorca, la perla delle Baleari

Forse una delle caratteristiche più peculiari dell’isola è il fenomeno geologico dell’erosione a solchi, i cosiddetti “barranc”, profonde e sinuose gole che scorrono dalla parte centrale dell’isola fino alla costa sud.

Scavate nelle rocce calcaree dall’acqua piovana nel corso dei millenni, questi torrenti di roccia sono divenuti l’habitat ideale per moltissime specie vegetali, dalle orchidee selvatiche agli ulivi e ai fichi.

Le mura dei canyon sono divenute rifugio di uccelli, la maggior parte dei quali migra ogni anno verso l’isola dall’Africa.

Aquile pennate ed avvoltoi egiziani rappresentano un avvistamento comune tra gli appassionati d bird watching.

Le zone incontaminate di Minorca comprendono chiaramente le spiagge, ecco le più celebri:

Cala Blanes: Si trova nella punta nord-ovest di Minorca ed è una spiaggia rocciosa, caratterizzata da insenature profonde e molto frequentata dai turisti.

Son Bou: Lunga spiaggia di sabbia bianca con una meravigliosa vista sul mare. La vera attrazione di Minorca.

Punta Prima: Si trova vicino all’aeroporto, nel sud-est. Bella spiaggia di sabbia bianca, animata di notte da numerosi ristoranti e bar, ma attraversata da forti correnti marine.

Binibeca: Molto rocciosa, attrae molti appassionati di immersioni per le sue belle insenature sottomarine.

Arenal d’en Castell: Sabbia fine e dorata, costituisce una delle principali attrazioni di Minorca. Molto popolare sia per le specialità culinarie che per l’animata vita notturna, di giorno la spiaggia offre una buona varietà di sport acquatici.

Cala Blanca: Area molto turistica per l’animata vita notturna, le molte attività disponibili durante il giorno e la sua possimità a Ciutadella.

Cala Galdana: Una baia protetta dalle scogliere, una delle maggiori attrazioni insieme a Arenal d’en Castell e Son Bou.

Minorca è ricca di angoli suggestivi, spiagge selvagge e luoghi più facilmente accessibili, mare limpido e una verdissima macchia mediterranea fanno da cornice alle questioni più pratiche su dove alloggiare, come mangiare e in che modo trascorrere al meglio le proprie vacanze a seconda delle predisposizioni e dei gusti.